stampa-fine-art  FILE-Tipografie-121-FamiglieProdotti-37  epson4800-01

Cos’è una stampa Fine Art?

In fotografia, con il termine Fine Art, si vuole descrivere una lavorazione atta a produrre un manufatto che sia la sintesi e la sinergia di tecnica e qualità. La rivoluzione digitale del mezzo fotografico ha stravolto i criteri di accessibilità, diffusione, gestione ed estetica della fotografia, ampliando decisamente le potenzialità dell’arte fotografica. Nonostante si abbia l’esigenza di visualizzare le immagini digitali su pc e televisori, la fotografia e la sua intrinseca peculiarità resta, comunque e per sempre, legata profondamente al supporto cartaceo su cui viene impressa. E’ evidente come l’immagine digitale si riesca a comprendere, nella sua profonda complessità, principalmente una volta stampata. La qualità delle stampe digitali cosiddette “fine art” conferisce una consistenza tangibile e una verità per così dire “morale” e corporea all’impulso elettronico: è così che l’idea si trasforma in manufatto, si fa arte.

Riuscire ad ottenere una stampa Fine Art non dipende solo dall’uso di carte pregiate (Hahnemühle, IlFord, Canson) o stampanti di ultima generazione, ma da un intero processo che va dallo scatto alla post-produzione, sino alla scelta dei materiali di stampa: carte, inchiostri, ecc. Spesso, di fatto, l’avanzatissima tecnologia utilizzata dal fotografo in fase di ripresa viene annullata, purtroppo, dalla lavorazione e dai supporti finali di stampa.


Una stampa Fine Art è generalmente una stampa in grado di rispondere agli standard del mercato dell’arte in relazione a due parametri: qualità e permanenza nel tempo. Per neutralizzare il processo di ossidazione, prodotto da aria e luce, è necessario che la stampa venga realizzata su carte Total Acid Free (TAF) e Total Clorine Free (TCF), certificate secondo la norma ISO 9706.